INSETTI PER L’ ALIMENTAZIONE ANIMALE

 In Alimenti, Legislazione alimentare, Legislazione veterinaria, News, Settore alimentare

Pubblicata la nota di aggiornamento delle disposizioni relative all’utilizzo di insetti in varie forme per l’alimentazione animale.

Il Ministero della Salute ha pubblicato una nota di aggiornamento delle disposizioni relative all’utilizzo di proteine di insetto trasformate, insetti vivi e trasformate in alimenti per animali da allevamento e non produttori di allevamento.  

L’obiettivo è quello di rendere la normativa in vigore ancora più coerente al contesto produttivo attuale che, da un lato, riconosce i vantaggi di questo tipo di allevamento per l’economia circolare, dall’altro inquadra gli insetti come fonte proteica di elevato valora biologico e come alternative ad altre proteine di origine animale nei mangimi.  

QUADRO NORMATIVO ATTUALE

* ITALIA 

L’Italia considera quindi: 

  • Insetti vivi 

Non essendo sottoprodotti di origine animale, non sono soggetti al reg. CE 1069/2009.  

Attraverso la presente nota ne viene ammesso l’uso per animali produttori di alimenti; tuttavia, non è consentita la somministrazione ai ruminanti.  

  • Insetti trattati 

Sono soggetti al reg. CE 1069/2009 in quanto sottoprodotti di categoria 3 (“invertebrati acquatici e terrestri, diversi dalle specie patogene per l’uomo o per gli animali) 

Possono essere somministrati ad animali da allevamento (diversi da animali da pelliccia) se sottoposti a trasformazione come definito nel reg. UE 142/2011.  

  • Grassi e oli derivati da insetti 

Non rientrano nel FEEDBAN di cui al reg. (CE) 999/2001, quindi possono essere destinati anche ad animali da allevamento 

ARGOMENTO DELLA NOTA 

Di seguito l’elenco dei paragrafi della nota.  

  1. INSETTI VIVI COME MATERIE PRIME PER MANGIMI PER ANIMALI DA ALLEVAMENTO

La nota sottolinea i vantaggi ambientali e di benessere animale legati all’utilizzo di insetti vivi, specialmente larve, nei mangimi destinati agli animali da allevamento.  

 Inoltre, gli insetti vivi per l’alimentazione animale rispondono alla normativa applicabile per le materie prime per mangimi. 

  1. ALIMENTAZIONE DEGLI INSETTI DESTINATI ALLA PRODUZIONE DI MANGIMI

Il paragrafo sottolinea la necessità di utilizzare un substrato di crescita per gli insetti che sia nutrizionalmente favorevole ma anche sicuro a livello microbiologico.  

  1. REGISTRAZIONE DELL’ALLEVAMENTO che detiene insetti per l’alimentazione degli alimenti, compresi i requisiti di igiene e le procedure da rispettare
  2. MISURE DI CONTROLLO SANITARIO

Gli insetti hanno patologie specifiche per la loro classe animale, che possono essere pericolose per gli animali e per l’uomo. Nella nota vengono quindi descritte le norme sanitarie che gli stabilimenti devono seguire durante l’allevamento degli insetti.  

  1. RACCOLTA DEGLI INSETTI DESTINATI ALL’ALIMENTAZIONE ANIMALE

In questo paragrafo si descrivono le responsabilità dell’operatore, che deve essere in grado di raccogliere gli insetti nei modi e nei tempi più corretti. 

  1. GESTIONE IGIENICA DEL SUBSTRATO UTILIZZATO
  2. IMPORTAZIONE DI INSETTI VIVI DESTINATI ALL’ALIMENTAZIONE ANIMALE

RIMANI AGGIORNATO SEMPRE! 

Normativa Alimentare® è sempre con te, ovunque tu sia e h24. Uno strumento professionale per l’aggiornamento e accrescimento delle competenze.

Non hai ancora l’accesso a Normativa Alimentare®? Allora contatta un nostro consulente.


    Recommended Posts

    Leave a Comment